SPAZI è un osservatorio sugli spazi indipendenti italiani.
SPAZI coinvolge più realtà no-profit per avviare un dialogo con il pubblico.
SPAZI agevola l’individuazione della rete che agisce nel tessuto culturale italiano.
SPAZI promuove il riconoscimento del lavoro svolto dalle associazioni.

SPAZI è un osservatorio sulle diverse forme degli spazi indipendenti italiani, che confluisce in appuntamenti espositivi che coinvolgono più realtà no-profit con il fine di avviare un dialogo con il pubblico, agevolando l’individuazione della rete che agisce nel tessuto culturale italiano e promuovendo il riconoscimento del lavoro svolto delle associazioni.
Dichiarandosi indipendenti dal mercato, le realtà no-profit ridefiniscono il rapporto tra le tendenze dell’arte e il contesto sociale, puntando su forme di espressione autonoma senza il condizionamento di azioni commerciali. Alla promozione culturale di taglio istituzionale viene così ad aggiungersi l’iniziativa privata, più libera e vivace, ma nel contempo frammentata e priva di una rete che ne supporti le attività. Ogni spazio indipendente assume una particolare fisionomia, frutto della libera espressione individuale spesso coordinata dalla direzione di artisti, curatori o altri operatori culturali. Nell’identità delle realtà no-profit si rispecchiano le aspirazioni di chi ne anima e ne segue le attività, interpretando la sempre maggiore necessità di svincolarsi dalle prassi di un sistema dell’arte non più aderente alla complessità del tempo presente. Gli spazi indipendenti divengono quindi i laboratori nei quali si progettano nuovi possibili scenari, tra idee utopiche e azioni concrete.